Piedi con ciabatte di babbo natale sulla bilancia

Rispetto ad altri articoli già scritti per l’occasione, anche questo non presenta grandi novità, per l’annoso problema dei chilogrammi di troppo, specie di quelli assunti nel periodo festivo. Gli eccessi alimentari di Natale e dei giorni precedenti e a seguire (l’Immacolata, Santa Lucia, il Capodanno, l’Epifania) rappresentano un carico di calorie non indifferente, che si manifestano chiaramente: pantaloni che non entrano, cinte che si allargano, gonne strette…

Routine, insomma, a cui bisogna reagire serenamente, senza stressarsi più di tanto. La prima regola, dunque, di fronte ad un eccesso di peso è di affrontare tutto con serenità: è inutile stressarsi, correre a rimedi estremi, cercare pillole per perdere peso miracolose, panciere brucia grassi, macchine che drenano liquidi e così via dicendo. Gli eccessi calorici vanno contrastati, parimenti, con restrizioni caloriche.

Tre semplici regole per tornare al peso pre natalizio

La seconda regola dunque è quella di ridurre gli apporti calorici riducendo la quantità di alimenti ingeriti: è ovvio che questa riduzione richiede, specie nei primi dieci giorni, qualche sacrificio, ma lo stomaco si rimodellerà ai nuovi volumi di alimenti ingeriti e dunque la sazietà farà capolino nella nostra mente! Non bisogna dunque saltare i pasti, ma mantenerli, limitando i farinacei, evitando dolci ed eccessi, evitando i fuori pasti, e dando spazio, a tavola, a frutta, verdure e legumi, capaci di creare volume e dunque sazietà senza troppi sacrifici.

La terza regola è nota, ma è giusto ribadirla: un po’ di attività fisica aiuterà a dimagrire bene. Non serve per forza una palestra, o l’iscrizione in piscina, o abbonamenti a personal trainer, basta che giornalmente si aumentino i livelli di attività fisica: qualche rampa di scale in più, qualche passeggiata in più, qualche sgambata in bicicletta possono essere di grande aiuto ad aumentare il consumo calorico e dunque a scendere di peso tonificando la muscolatura.

Va da sé che se uno vuole una guida, dietologo e personal trainer possono descrivere un percorso personalizzato e rappresentare una guida per gli insicuri, ma se si ha curiosità ed un po’ di iniziativa, può essere di grande aiuto la tecnologia.

La tecnologia cu può aiutare a perdere peso?

Esistono oggi applicazioni al cellulare come "MyFitnessPal" o "Noom" che consentono, avendo definito in linea teorica quali sono le caratteristiche del proprio metabolismo, di calcolare giornalmente quante calorie si consumano con gli alimenti ingeriti e nel contempo di calcolare le calorie consumate (vi sono contapassi e oscillometri integrati al cellulare che permettono di ottenere indirettamente queste informazioni). Detta in termini semplici, perdere peso dopo le feste è questione di pazienza, costanza e buona volontà: il resto è business.