Ginocchio dolorante

La sindrome di Hoffa, detta anche hoffite è una condizione patologica che si caratterizza per un dolore al ginocchio in sede anteriore che può divenire anche fortemente limitante.

Nella regione anteriore del ginocchio il legamento rotuleo collega la rotula con la tibia e partecipa ai movimenti di flesso estensione del ginocchio stesso. La rotula, posteriormente, è adagiata su una specie di cuscinetto di grasso, un tessuto adiposo detto appunto corpo di Hoffa. Questa struttura è necessaria per favorire uno scorrimento della rotula durante il movimento di flessione ed estensione del ginocchio.

Il dolore al ginocchio

In taluni casi, il dolore anteriore, nel ginocchio, può essere dovuto non ad una infiammazione della rotula o del legamento rotuleo, ma proprio ad una infiammazione dello stesso cuscinetto adiposo; proprio per la vicinanza delle strutture tra di loro, i sintomi di irritazione del cuscinetto adiposo possono essere scambiate per la sindrome rotulea.

Come viene la sindrome di Hoffa?

Comunemente il processo di infiammazione di questo cuscinetto adiposo è conseguente ad un trauma contusivo compressivo; in genere questo evento meccanico determina uno schiacciamento del cuscinetto di grasso tra il condilo femorale e la rotula. Il cuscinetto adiposo, irritato, si gonfia a seguito del processo infiammatorio, e si pone in attrito con le strutture circostanti, la rotula appunto e il legamento rotuleo. In questo circolo vizioso si innesca il quadro clinico della sindrome di Hoffa. Fattori biomeccanici, pertanto, che possono predisporre un individuo a una tale condizione sono il recurvatum del ginocchio, una inclinazione pelvica anteriore, o quadricipiti stretti.

Quali sono i sintomi della sindrome di Hoffa?

I sintomi della sindrome di Hoffa, detta anche Fat Pad impingement sono i seguenti:

  • Dolore intorno alla parte inferiore e sotto la rotula
  • Gonfiore intorno alla parte inferiore e sotto la rotula
  • Dolore nella iperestensione del ginocchio o nell’accosciamento prolungato

Come si diagnostica la sindrome di Hoffa?

I test clinici sono indicativi nella diagnosi; nel Test di Hoffa positivo al paziente in posizione sdraiata con il ginocchio piegato, il medico preme entrambi i pollici lungo i lati del tendine rotuleo, appena sotto la rotula, chiedendo quindi allo stesso paziente di raddrizzare la gamba.

Il test è positivo quando il paziente lamenta vivo dolore nella regione infra patellare.  La diagnosi definitiva passa attraverso una risonanza magnetica o una ecografia che consenta la identificazione del processo infiammatorio a carico del corpo adiposo. Una volta diagnosticata con precisione, la condizione è abbastanza semplice da trattare.

Come si cura la sindrome di Hoffa?

Metodi tradizionali nel trattamento della sindrome di Hoffa sono:

  • Riposo dalla corsa, balzi e posture con ginocchio piegato in modo prolungato.
  • Crioterapia per ridurre il dolore e l'infiammazione.
  • Anti-infiammatori non steroidei e steroidei
  • Fisioterapia: ionoforesi, tecarterapia, laserterapia
  • Esercizi di rafforzamento muscolare per mantenere la forza dei muscoli circostanti
  • Taping: spesso il supporto della rotula attraverso un nastro può ridurre l’attrito delle strutture circostanti attorno al cuscinetto, specie durante le attività sportive.

Se il trattamento conservativo non funziona, allora l'intervento chirurgico tramite artroscopia può essere consigliato e può comportare la rimozione completa o parziale del cuscinetto adiposo stesso.