Il mal di schiena è una condizione clinica molto comune,  determinata spesso da tanti fattori. 

Mal di schiena cause

Le cause comuni di mal di schiena sono essenzialmente raccolti in due categorie: cause traumatiche (contusioni, cadute, eccetera) e da sovraccarico lavorativo o sovraccarico sportivo o sovraccarico accidentale. La colonna vertebrale (o rachide) è una struttura costituita da ossa, articolazioni, muscoli. Essa rappresenta la struttura portante del corpo umano ed un processo infiammatorio può instaurarsi per un uso eccessivo o incongruo. Intanto bisogna capire quale tratto della schiena fa male.

Mal di schiena alto

Spesso i pazienti parlano di mal di schiena alto per indicare un dolore che colpisce il rachide cervicale, o il rachide dorsale o entrambi. Il rachide cervicale è il segmento della colonna vertebrale che unisce il capo al tronco, formato da sette vertebre; è la parte più mobile di tutta la colonna ma anche la più delicata. Una sua alterazione biomeccanica altera la distribuzione dei pesi della struttura attraverso tutto il corpo, causando asimmetrie posturali che rappresentano uno squilibrio meccanico e psicologico nel rachide non indifferente. Cervicalgia è il termine con cui si indica il dolore al rachide cervicale e può essere secondaria a traumi (colpo di frusta per incidenti stradali) o a microtraumi ripetuti (lavori usuranti, posture scorrette prolungate al lavoro o per sport usuranti, esposizione a climi o ambienti malsani, umidi e freddi, eccetera). La sintomatologia della cervicalgia è caratteristica: dolore al collo, con riduzione della capacità di movimento del capo, associata ad una irradiazione dello stesso dolore sul capo (nucalgia) o sulle braccia (brachialgia). 

Il rachide dorsale è il segmento della colonna vertebrale che regge il petto e l’apparato toracopolmonare. il rachide dorsale è composto da dodici vertebre dorsali o toraciche sulle quali si articolano le costole. Quando si infiamma si parla di dorsalgia, ed anche questa patologia può essere dovuta a traumi o patologie infiammatorie da cattiva postura o usura. Talvolta il dolore di questo segmento si irradia nella parte anteriore del torace (meralgia).

Mal di schiena basso

Il paziente parla di mal di schiena basso quando il tratto interessato dalla infiammazione è il rachide lombare o rachide lombosacrale. Questo tratto di vertebre regge i 2/3 del peso corporeo, è costituito da cinque vertebre lombari che si agganciano all’osso sacro, ed è il tratto che maggiormente tende ad infiammarsi per le cause sopra descritte, anche se qua può incidere anche il sovrappeso corporeo e l’obesità. In questi casi si parla di lombalgia o lombosacralgia.

Mal di schiena rimedi

Di fronte ad un mal di schiena, qualunque tratto sia interessato, il primo approccio è rappresentato da:

  • riposo funzionale
  • applicazione di calore temporaneamente per decontratturare
  • evitare posture che prolunghino il carico sul tratto di schiena infiammato
  • uso di analgesici semplici (ad esempio la tachipirina)
  • uso locale di anti-infiammatori (gel, pomate, cerotti)

Se dopo una settimana il dolore persiste, è opportuno un consulto medico per identificare cause e rimedi terapeutici maggiormente efficaci.