Il miglio ha un sapore gustoso, dolce e leggero, ma è anche nutriente ed energetico, con una quota proteica e lipidica superiore a riso, mais ed orzoIl piccolo miglio Proso (Panicum miliaceum) è una pianta cereale coltivato per la sua grana, soprattutto in Asia e Nord America, un’erba della stagione calda con una breve fase di crescita.

Cenni storici e provenienza

Il Panicum miliaceum è stato coltivato in Asia orientale e centrale per più di cinquemila anni, poi diffuso in Europa, introdotto in Nord America nel XVI secolo.

La sua popolarità è diminuita in Europa e negli Stati Uniti dopo l'introduzione di patate e mais e rimane coltivato per il consumo umano soprattutto in Asia orientale e centrale, in misura minore in Europa orientale (Russia e regione del Danubio) e dall'Asia occidentale al Pakistan e India. Il Panicum miliaceum è occasionalmente coltivata in altre parti d'Europa e in Asia e in Nord America, principalmente come fonte di alimentazione per gli uccelli e il pollame e come foraggio. In Africa è coltivato in Etiopia, Kenya orientale, Malawi, Botswana, Zimbabwe e Madagascar. Il Panicum miliaceum è principalmente un raccolto di regioni temperate, ma è molto adattabile e può essere coltivata in altri climi e su terreni anche poveri ed ha una delle esigenze idriche più basse tra tutti i cereali. 

Caratteristiche nutrizionali del miglio

Il miglio è stato uno dei primi cereali che ha l’uomo ha usato  per la sua alimentazione e perdere l'abitudine a mangiare miglio è stato un grave errore, perché questo piccolo cereale ha innumerevoli proprietà e caratteristiche. Su tutti, il miglio è privo di glutine, dunque è adatto per chi soffre di celiachia e di altre forme di intolleranza al glutine, ma perfetto anche per chi ha deciso di ridurre questa proteina nella sua alimentazione e comunque utile per dimagrire.

Caratteristiche alimentari del miglio

Il Panicum miliaceum ha un sapore gustoso, dolce e leggero, ma è anche nutriente ed energetico, con una quota proteica e lipidica superiore a riso, mais ed orzo. Anche questo prodotto è inserito nei protocolli alimentari di atleti di alto livello che praticano sport di fatica o resistenza, specie che esercitino la loro attività in ambienti particolarmente freddi.

Caratteristiche "mediche" del miglio

Il miglio contiene diversi minerali: ferro, magnesio, fosforo, potassio, zinco, selenio e numerose vitamine del gruppo A, B, E e K. Usato in ambito estetico (contiene acido silicico, atto al mantenimento dello smalto di denti, dei capelli, delle unghie, e della cute), il miglio è anche un naturale stimolante diuretico ed è un valido sostegno contro lo stress e la depressione.

L’effetto basico, alcalinizzante, scatenato dalla sua masticazione ha un effetto anti-acido naturale, dunque è utile per chi soffre di turbe gastriche (ernia iatale, reflusso gastroesofageo, gastrite).

Tostato in pentola, semplicemente lessato, condito con verdure, ottimo per polpette e sformati al forno o come ripieno o in torte salate, dolci e biscotti, il Panicum miliaceum, se regolarmente inserito nella alimentazione giornaliera, in sostituzione di pane e pasta, può essere un valido aiuto per dimagrire e, soprattutto, per gestire diverse malattie metaboliche come il diabete, l’ipercolesterolemia, la ipertrigliceridemia, l’ipertensione.