artrite idiopatica sistemica ad esordio giovanileLa Malattia di Still è una variante importante di una patologia autoimmune di cui si è detto, l'artrite reumatoide.

Attenzionata dal pediatra George Still (da qui il nome) che, a partire del 1897, individuò in 22 bambini segni e sintomi di un comune disturbo (febbre, dolore articolare ed eruzione cutanea evanescente) che in seguito fu più correttamente definito come artrite idiopatica sistemica ad esordio giovanile, è a tutti gli effetti una malattia di tipo autoimmune in cui cellule del nostro corpo, deputate alla nostra difesa da agenti esterni, impazziscono aggredendo i nostri stessi tessuti ed organi.

La malattia di Still è abbastanza rara in occidente, relativamente più comune in Giappone e si caratterizza con un quadro clinico di febbre a carattere intermittente-remittente con cadenza circadiana con uno-due picchi al dì fino a temperature anche maggiori di 40 °C in rilevazione ascellare.

A questo primo elemento si associa il rash cutaneo maculare o maculo-papuloso roseo o simile alla rosolia, al tronco (raramente agli arti), anche confluente e normalmente non pruriginoso. Talvolta è associata faringodinia (dolore alla gola con difficoltà a deglutire) con sensazione di calore che dalla radice del collo sale cranialmente. A questi sintomi/segni si associa la infiammazione di piccole e grandi articolazioni, con un'evoluzione sovrapponibile all'artrite reumatoide.

La diagnosi della malattia di still si basa su:

  • anamnesi (informazioni ottenute dal paziente) ed esame obiettivo
  • esami ematochimici (caratteristici in questa malattia sono la riduzione della sideremia, l’aumento della ferritina, la leucocitosi neutrofila, una piastrinosi reattiva, un aumento degli indici di flogosi come VES, PCR e fibrinogeno, aumento del fattore reumatoide, presenza di autoanticorpi, eccetera)
  • esami strumentali (ecografia addominale per evidenziare la splenomegalia, ingrossamento della milza, radiografie per evidenziare stato erosivo delle articolazioni colpite).

La terapia per la cura della Malattia di Still si basa essenzialmente su protocolli farmacologici in cui si usano corticosteroidi, farmaci immunosoppressori e farmaci biologici, da usare da soli o in cocktail tra di loro secondo prescrizione medica, ma grande importanza riveste uno stile di vita attivo e la gestione dello stress.