La disfunzione erettile si verifica quando un uomo non può più ottenere o mantenere abbastanza una erezione per un rapporto sessualeLa disfunzione erettile (quella che comunemente si definisce impotenza sessuale del maschio) si verifica quando un uomo non può più ottenere o mantenere abbastanza una erezione per un rapporto sessuale.

Ogni tanto agli uomini può capitare di “toppare”, “andare in bianco”, e se parliamo di episodi non siamo di fronte ad un vero problema.

Tuttavia, se la disfunzione erettile (impotenza) si presenta con una certa regolarità, allora siamo di fronte ad una vera malattia che può causare stress, problemi di relazione, influenzando anche la propria autostima.

Quali sono i sintomi della disfunzione erettile?

La malattia può essere tale o rappresentare il segnale di altre malattie, da qui la necessità di un consulto clinico. I sintomi di disfunzione erettile persistente possono includere:

  • Difficoltà a raggiungere l'erezione
  • Difficoltà a mantenere l'erezione
  • Desiderio sessuale ridotto

Quando bisogna vedere un medico? E’ la domanda più ovvia che ci si possa porre. Il medico di famiglia è la base da cui iniziare, particolarmente se l’impotenza (o altri problemi sessuali) sono un problema per voi e il vostro partner, o se si ha il diabete, malattie cardiache o altri problemi di salute collegabili alla disfunzione erettile.

Da cosa dipende la disfunzione erettile?

Quando si parla di eccitazione sessuale nel maschio, non si deve solo pensare ad un semplice impianto idraulico, ma a un processo complesso che coinvolge il cervello, gli ormoni, le emozioni, i nervi, i muscoli e i vasi sanguigni: la disfunzione erettile può derivare da un problema con uno di questi. 

Le cause fisiche di disfunzione erettile sono diverse, spesso associate a concause di natura psicologica importanti e spesso sottovalutate. Le cause più comuni di impotenza sono:

  • cardiopatia
  • aterosclerosi
  • colesterolo alto (ipercolesterolemia)
  • ipertensione (aumento della pressione arteriosa)
  • diabete
  • obesità
  • Sindrome metabolica  (una complessa condizione clinica di associata ipertensione, obesità, diabete e iperadiposità)
  • Morbo di Parkinson
  • Sclerosi multipla
  • Testosterone basso
  • Malattia di Peyronie , sviluppo di tessuto cicatriziale all'interno del pene
  • Uso di farmaci
  • Uso del tabacco
  • Alcolismo e altre forme di abuso di sostanze
  • Trattamenti per il cancro alla prostata
  • Ipertrofia prostatica
  • Lesioni di nervi che interessano la zona pelvica o del midollo spinale
  • Posture sedute prolungate (ad esempio in sport di fondo come il ciclismo prolungata) che causano compressione di nervi e vasi sanguigni.

Quando si riescono ad escludere cause organiche, la identificazione di cause psicologiche della disfunzione erettile è importante, anche se difficile. Il cervello gioca un ruolo fondamentale nel provocare la serie di eventi fisici che causano l'erezione. Situazioni al limite possono causare disturbi della erezione:

  • Depressione
  • Ansia, stress
  • Alterazioni di salute mentale
  • Privazione di sonno
  • Problemi familiari
  • Lutti non elaborati

Le complicazioni derivanti da disfunzione erettile sono prevalentemente di natura psicologica: vita sessuale insoddisfacente, stress o ansia da frustrazione, imbarazzo o bassa autostima, problemi coniugali o rapporto, incapacità di fecondazione.

Come si diagnostica la Disfunzione Erettile?

La diagnosi di disfunzione erettile passa attraverso una valutazione medica con domande (anamnesi), una visita medica e successivi esami clinico-strumentali

  • esami del sangue (per verificare livelli ormonali, e presenza di altre malattie come diabete, bassi livelli di testosterone, ipercolesterolemia, ipertrofia prostatica, eccetera)
  • esami delle urine (utili come gli esami del sangue).
  • Ecografia addominale e pelvica e dei genitali: attraverso questa analisi, coadiuvata dall’ecocolordoppler, si visualizzano gli organi pelvici, il pene ed i testicoli e si evidenziano alterazioni del flusso sanguigno o di altre anomalie organiche (ipertrofia prostatica, tumori prostatici, eccetera) che possano partecipare al determinismo della malattia
  • Test di erezione durante la notte - La maggior parte degli uomini hanno erezioni durante il sonno senza ricordare . Questo semplice test prevede alcuni giri di nastro speciale attorno al pene prima di andare a letto . Se il nastro viene separato al mattino , il pene è stato eretto in qualche momento durante la notte. Ciò indica la causa della disfunzione erettile è più probabile psicologica e non fisica .
  • Esame psicologico. Il medico (è però più opportuno uno psicologo) può chiedere domande di screening per la depressione e altre possibili cause psicologiche della disfunzione erettile.

La identificazione del problema permette di individuare il percorso terapeutico e dunque la rimozione del problema.

Quali sono le soluzioni contro la Disfunzione erettile?

Esistono, indipendentemente dalla causa scatenante, farmaci per via orale che consentono di attenuare o annullare la disfunzione erettile con grande successo per molti uomini:

  • Sildenafil (Viagra)
  • Tadalafil (Cialis)
  • Vardenafil (Levitra, Staxyn)

Tutti e tre i farmaci funzionano in modo molto simile, potenziando gli effetti dell'ossido nitrico , una sostanza chimica naturale che il corpo produce, e che rilassa i muscoli del pene, con conseguente aumento del flusso sanguigno e dunque un'erezione in risposta alla stimolazione sessuale. 

Il dosaggio di questi farmaci varia in base al soggetto ed alla malattia di base e dei possibili effetti collaterali che possono insorgere (vampate di calore, congestione nasale, mal di testa, alterazioni della vista e disturbi allo stomaco, ischemie cardiache), da qui la necessità di una prescrizione medica e di controlli periodici 

Altri farmaci per la disfunzione erettile sono: la auto iniezione di Alprostadil nella base o nel lato del vostro pene o la supposta di Alprostadil per via intrauretrale, la somministrazione intramuscolare di testosterone, o, in casi specifici, l’applicazione chirurgica di pompe o protesi peniene. 

Non di secondaria importanza è il supporto psicologico, per la risoluzione di stress , ansia o depressione, che possono causare la disfunzione.

Esistono soluzione non farmacologiche alla disfunzione erettile?

Un aiuto nel miglioramento delle condizioni cliniche può avvenire anche attraverso le modifiche dello stile di vita

  • Astensione dal fumo di sigaretta
  • Riduzione del peso corporeo
  • Regolare attività fisica
  • Riduzione uso di alcool, droghe o farmaci in geenre
  • Migliorare il rapporto interpersonale con il partner
  • Dieta mediterranea (verdure e frutta, ricchi di antiossidanti non devono mancare)

Esistono, anche se non vi sono studi scientifici specifici, che ne hanno confermato la validità, dei rimedi alternativi a quanto elencato per il trattamento della disfunzione erettile. Tra questi indichiamo:

  • integratore ginseng rosso della corea (Panax ginseng): sembra avere una azione sull’ossido nitrico naturale, stimolano appunto vasodilatazione
  • integratore di deidroepiandrosterone  (DHEA) , precursore della produzione di testosterone
  • integratore di L-arginina (antiossidante, favorente la ossigenazione tissutale)
  • Herbal viagra: è un termine generico che la Food and Drug Administration (FDA) usa per indicare diversi tipi di erbe medicamentose simulanti il viagra. Esse contengono di fatto principi attivi farmacologici capaci di causare oltre gli effetti desiderati anche, potenzialmente, effetti nocivi non elencati in etichetta.
  • Agopuntura

Il modo migliore per prevenire la disfunzione erettile, indipendentemente dal percorso medico indicato, è comunque quello di migliorare la propria qualità di vita, riducendo lo stress, migliorando la alimentazione e facendo sport regolare.