donna che beve una tisanaLa Dieta Drenante nasce concettualmente per disintossicare l'organismo e per ridurre la ritenzione idrica nei tessuti; è dunque una dieta rivolta prevalentemente alle donne, che per costituzione e profilo ormonale specifico, sono predisposte alla ritenzione idrica, che aumenta nello stato menopausale. Tecnicamente la dieta drenante è una dieta ipocalorica, a basso contenuto di sali e alimenti che facilitano la ritenzione idrica, con aggiunta e selezione di alimenti ed integratori che invece facilitano il drenaggio di liquidi dall'organismo.

La dieta drenante prevede le seguenti caratteristiche:

  • è spesso ricca di vegetali, verdura e frutta fresca, che contengono tanta acqua, fibre,  vitamine, sali minerali e antiossidanti;
  • i carboidrati complessi, fonte di energia “pulita”, sono presenti, ma assunti in quantità  moderata e sotto forma di cereali minori integrali (farro, orzo, miglio, burghul), cibi contengono molte fibre che aiutano l’organismo a depurarsi e a regolare le sue funzioni intestinali e quindi anche a modulare nel modo corretto l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri;
  • sono eliminati da questa dieta gli alimenti troppo dolci e molto salati e quelli ricchi di grassi saturi come carni grasse, formaggi, soprattutto quelli stagionati, dolci, burro, panna, strutto e dadi da brodo.
  • è eliminato dalla dieta il sodio, minerale che regola il volume dei liquidi extracellulari dell’organismo; quando è presente in eccesso richiama l’acqua fuori dalle cellule il che provoca un aumento del volume dei liquidi. Per insaporire, al suo posto vengono consigliati molti aromi, di cui alcuni con forte impatto al gusto (dall’aglio al peperoncino, dall’origano al timo, eccetera);
  • viene molto indicato l’uso di spuntini a base di yogurt: i microrganismi presenti in esso stimolano la digestione, aiutano l’equilibrio della flora batterica e proteggono dalle infezioni intestinali ed esteticamente aiutano a ridurre il gonfiore addominale.
  • si consiglia di bere molta acqua: chi pensa di avere ritenzione idrica tende a bere poco e sbaglia, anzi, ottiene l’effetto contrario. Le cellule dell’organismo, sentendo la carenza di acqua assunta, tendono ad immagazzinare la poca acqua circolante e dunque tendono a gonfiare. Una regolare presenza di acqua giornaliera assunta in grandi quantità, rasserena le cellule sulla necessità di conservare acqua e dunque riduce il gonfiore. Le acque consigliate sono prevalentemente oligominerali naturali.

In questa azione depurativa svolta con la dieta drenante ci si può aiutare anche con delle tisane vegetali drenanti.