Non è mia, la pubblico ricopiandola, e facendola mia nel cuore e nella mente.

"Nell’anniversario delle stragi
Di due uomini, due magistrati
In quel di Via D’Amelio e di Capaci
Dalla Mafia vilmente trucidati

Noi ne ricordiamo le parole, l’impegno,
i loro sorrisi, i loro dolori, le loro delusioni,
l’essere stati lasciati soli in quel regno
dove i nemici si nascondevano anche nelle istituzioni

Massimi esempi di giustizia
che fino all’ultimo non avete mai tradita
in nome di un’Italia pulita
che oggi vi pensa con mestizia

Perché non siete più tra noi
strappati, dilaniati, vituperati,
odiati, ostacolati, disprezzati,
da quei potenti falsi amici
già assassini di Chinnici

Onore a Voi ed alle vostre scorte
Avete lottato per difendere il diritto
Col sacrificio estremo così sconfitto
Chi pensava di distruggervi con la morte

Per tutte le vittime, e non solo di Via D’Amelio e Capaci
Si leva alto un grido: mafia, TACI!!"