Il dolore epigastrico è un dolore localizzato nella regione dell'addome superiore immediatamente sotto le costoleIl dolore epigastrico è un dolore localizzato nella regione dell'addome superiore immediatamente sotto le costole.

Quando si verifica e quali sono le cause?

Spesso, coloro che soffrono di dolore epigastrico, lo sentono durante o subito dopo aver mangiato o se si stendono troppo presto dopo aver mangiato. E’ un sintomo comune della malattia da reflusso gastroesofageo o da bruciore di stomaco.

Esso può essere associato con il contenuto gastrico movimento verso l'alto nella parte posteriore della gola, causando infiammazione e un dolore bruciante. Dolore epigastrico può aversi nella dispepsia (indigestione), nella gastrite, nella malattia da reflusso gastroesofageo, in condizioni di intolleranza al lattosio, in gravidanza (per incremento del reflusso gastroesofageo), come effetto collaterale di farmaci, come l'aspirina e farmaci anti -infiammatori non steroidei (FANS). Altre cause di dolore epigastrico possono tra l'esofago di Barrett (una sorta di anticamera del tumore dell’esofago), i calcoli biliari o malattie della colecisti, l’ernia iatale, malattie del pancreas come il cancro o la pancreatite, l’ulcera peptica, il cancro esofageo. Dolore epigastrico può verificarsi anche con le condizioni che causano l'infiammazione degli organi digestivi.

Le donne in gravidanza possono provare dolore epigastrico a causa di un aumento della pressione addominale e cambiamenti ormonali che rallentano il processo digestivo, da qui il possibile dolore epigastrico che può derivare anche da condizioni che alterano il processo digestivo normale (pasti abbondanti, alimenti difficili da digerire, uso di alcolici o farmaci). Alcune persone hanno dolore epigastrico lieve che si verifica dopo aver mangiato e scompare rapidamente, mentre altri possono avere una forte sensazione di bruciore all'addome, al torace e al collo che impedisce il sonno. Altri sintomi che possono accompagnare il dolore epigastrico includono gonfiore addominale, stipsi, diarrea, vomito, a seconda della causa sottostante. In rari casi il dolore epigastrico è dovuto a malattie cardiache, come infarto e angina (dolore al petto dovuto al cuore quando non riceve ossigeno a sufficienza).

Il dolore epigastrico non è un grave sintomo di per sé, tuttavia può essere un segno di una condizione che devono ricevere cure mediche immediate, da qui la necessità di controlli medici.