Pancia piatta di donna dimagrita velocementeSi può dimagrire in poco tempo? È la domanda ed il desiderio di molti che combattono con i chili di troppo, e spesso questa domanda si pone quando si avvicina la primavera e l'estate, e si devono fare i conti con il giro vita, le t-shirt ed i bikini.

Le soluzioni offerte per dimagrire velocemente ed in poco tempo ci sono: internet, media, giornali e riviste sono pieni di consigli, schemi, alchimie, capaci di visualizzare bene questo miraggio.

Da medico devo dire che obiettivamente, dimagrire con una certa velocità si può, senza alterare il metabolismo del corpo e senza mettersi a rischio. Ma questa soluzione è una soluzione sofferta, che richiede sacrifici, in tempo e pazienza: dieta e attività fisica.

In genere, quando si segue solo una dieta ipocalorica, qualunque essa sia (mediterranea, iperproteica, etc), il dimagrimento avviene con una velocità variabile: all'inizio si riesce a perdere bene (4-5 kg in un mese), successivamente segue una fase di stabilizzazione, variabile da soggetto a soggetto, in cui il metabolismo del corpo umano (specie nelle donne), adattatosi al nuovo regime calorico, inizia a risparmiare, e conseguentemente i chilogrammi persi diminuiscono mediamente (2-3 kg al mese).

Questa fase, più o meno durevole, porta il paziente ad allontanarsi dalla dieta, sconfortato dai risultati. Quello che manca è l’altro elemento fondante, determinante: l’attività fisica. Il movimento (in tutte le sue varie forme), in sé rappresenta un dispendio di energie che non solo come tale incide sul totale delle calorie giornaliere consumate da una persona, ma “stimola” direttamente il metabolismo a consumare più calorie comunque, anche di fronte ad un regime dietetico ristretto.

Soggetti che fanno attività fisica, non solo nel primo mese riescono a perdere chili, anche 6-7, ma mediamente nei due mesi successivi perdono 4-5 chilogrammi al mese. Tradotto in termini semplici: una dieta ipocalorica, in tre mesi fa perdere ad un soggetto sedentario 9-10 chilogrammi; un soggetto che associa ad una dieta ipocalorica una attività fisica media riesce a perdere in tre mesi 15-16 chilogrammi.

La differenza è evidente (+50%) ma soprattutto, quello che bisogna dire è che le persone che associano dieta ed attività non solo dimagriscono di più, ma mantengono più facilmente il peso corporeo. Queste non sono considerazioni personali, ma dati scientifici dimostrati in modo assoluto, che devono fare riflettere chi, non solo per motivi estetici, ma per problemi di salute, deve prendere in considerazione seriamente un percorso virtuoso che lo porti a perdere peso.