pancia piatta donna misurata col metro da sartaE’ una richiesta ricorrente di molti pazienti: “mi serve una dieta per la pancia”. Sono ovviamente richieste di diete dimagranti, ma spesso con un unico obbiettivo, quello di perdere il peso in modo localizzato.

A questa richiesta bisogna rispondere con buon senso e sulla base delle conoscenze mediche a disposizione. Una dieta dimagrante è una dieta che permette di ridurre il peso corporeo in quanto consente di introdurre un quantitativo di alimenti (e dunque di calorie) inferiore a quello consumato. A questo deficit calorico il corpo risponde bruciando calorie di riserva, che nel corpo umano sono rappresentate dall’accumulo di grasso.

I depositi di grasso principali mediamente nell’uomo sono rappresentati dal grasso viscerale (quello cioè contenuto all’interno dell’addome, rilevabile con il giro vita) e dalle riserve di grasso extra addominali (quindi depositi sottocutanei), mediamente rilevabili sul giro glutei e sul giro fianchi.

Nella donna, le riserve di grasso sono numericamente maggiori, in quanto parte di queste riserve fisiologicamente servono ad eventuali gravidanze, e prevalentemente sono localizzate in sede extra addominale, raramente vi sono donne con un incremento significativo del giro vita rispetto alle altre circonferenze.

Quando si conduce una dieta dimagrante, nell’uomo generalmente il giro vita (dunque la pancia in senso stretto) scende molto velocemente, nelle donne un po’ meno, poiché spesso la distribuzione del grasso è più ubiquitaria. Da qui la necessità, quando ci si vuole concentrare su una ben definita regione del corpo, di stimolare quella stessa zona a sciogliere i grassi più di altri distretti: a questo compito sono finalizzati i trattamenti estetici e l’attività fisica.

In particolare quest’ultima, se ben condotta, con una certa costanza e regolarità, senza forzature, consente non solo la riduzione del giro vita, ma anche una definizione migliore (la resa estetica, con un muscolo scolpito è certamente superiore).

In conclusione dunque, bisogna affermare che una dieta per la pancia non esiste, in senso stretto, esiste una dieta dimagrante che permette di fare dimagrire anche la pancia. Se si vuole perdere peso localizzato bisogna impegnarsi anche in altro modo, dunque. Se uno vuole sapere se dimagrisce e se questo dimagrimento è relativo a perdita di grasso, deve sicuramente eseguire esami adatti alla definizione della quota grassa, prima della dieta, durante ed al termine del percorso: l’analisi della composizione corporea con BIA (impedenziometria) o con Plicometria è un metodo rapido, indolore e di facile esecuzione per vedere come e cosa si perde durante un periodo di dimagrimento.

Anche la misurazione delle circonferenze del corpo, usando correttamente i riferimenti corporei, può essere un metodo indiretto per rilevare i miglioramenti! di un dimagrimento localizzato ed in particolar modo per una pancia piatta.