Il diabete autoimmune colpisce anche persono magre e relativamente giovani

Il termine LADA è un acronimo; l'American Diabetes Association definisce così il diabete autoimmune latente negli adulti (LADA), come lo sviluppo evolutivo in senso peggiorativo del diabete di tipo 1 in pazienti adulti.

Cos'è il Diabete Autoimmune

Il diabete LADA ha anche caratteristiche del diabete di tipo 2 e molti scienziati tentano di classificare questa forma di diabete, che di solito si sviluppa gradualmente negli adulti di età superiore ai 35 anni.

Alcuni degli altri termini utilizzati per descrivere questa condizione sono: Diabete di tipo 1.5, diabete autoimmune dell'adulto (ADA), diabete 1 di tipo latente, diabete autoimmune di età adulta, diabete mellito progressivo insulino-dipendente, diabete di tipo 1 a lenta insorgenza.

Mentre i ricercatori continuano a discutere il nome proprio e la classificazione di questo tipo di diabete, i due termini più comuni di questa condizione sono LADA e diabete di tipo 1,5. Il termine "diabete di tipo 1.5" è stato usato anche per descrivere altri due condizioni: doppio diabete e diabete dell'età adulta dei giovani (MODY). Rispetto a un bambino che sviluppa i sintomi del diabete di tipo 1 nel corso di poche settimane, l'insorgenza del diabete autoimmune è più lento con una costante diminuzione della produzione di insulina per diversi mesi o anni. I segni addizionali di chetoacidosi (aumento dei livelli di acido nel sangue e nelle urine) e la rapida perdita di peso, normalmente associati con il diabete di tipo 1 sono assenti. La maggior parte delle persone con diagnosi di diabete autoimmune non sono in sovrappeso o obesi e non hanno una storia familiare di diabete di tipo 2. Essi possono o non possono avere una storia familiare di diabete di tipo 1.

Sintomi del Diabete Autoimmune

isole di Langerhans nel pancreas

Il trattamento per i pazienti LADA erroneamente diagnosticato il diabete di tipo 2 alla fine fallirà, e i pazienti diventeranno insulino-dipendenti; da qui la necessità di una diagnosi tempestiva. La carenza funzionale in questa  malattia riguarda le isole di Langerhans nel pancreas, in cui le cellule presenti, deputate alla produzione della insulina, divengono nella malattia sotto attacco di un processo autoimmune la cui genesi non è chiarita. Il risultato è la distruzione delle cellule beta, progressivamente ridotta l’insulina prodotta e rilasciata e, quindi, la tendenza all’aumento della glicemia. Il diabete autoimmune è considerato una forma meno aggressiva di diabete autoimmune di tipo 1, ma non si sa come e quando nasce. I pazienti con diabete autoimmune presentano raramente un alto indice di massa corporea (Body Mass Index), una alta incidenza di sindrome metabolica, una pressione sanguigna alta (ipertensione) e alti livelli di trigliceridi (ipertrigliceridemia). I pazienti con diabete autoimmune di solito non hanno il rischio maggiore di sviluppare problemi cardiaci normalmente associati con il diabete di tipo 2, in particolare quando sono in grado di controllare la loro glicemia.

Gli scienziati non hanno stabilito l'incidenza di LADA. Alcune stime attribuiscono ben 15 al 20 per cento dei casi di diabete di LADA, che, se corretto, avrebbe reso più comune di diabete di tipo 1. Il Diabete autoimmune latente di età adulta (LADA) può insorgere subdolamente mostrando i classici sintomi del diabete di tipo 1, come la rapida perdita di peso o una tendenza a sviluppare cheto-acidosi. Nel diabete di tipo 1, la perdita di produzione di insulina è rapida, perché le cellule che producono insulina vengono rapidamente distrutte, nel diabete di autoimmune il pancreas perde lentamente ma progressivamente la capacità di produrre insulina, la distruzione delle cellule è più lenta. Pazienti con LADA e diabete di tipo 1 hanno entrambi auto-anticorpi contro le cellule beta cellule nel sangue, dunque la patologia di base è la stessa (una reazione autoimmune); alcuni scienziati ritengono che questo distingua LADA e diabete di tipo 1 sia in termini di cura che di prospettive.

Diagnosi del Diabete autommune

Il diabete autoimmune colpisce anche persono con un basso BMI

Il diabete autoimmune dovrebbe essere considerato se il paziente a cui viene diagnosticato:

  • ha età compresa tra 35 e 50 anni;
  • ha una corporatura magra o normale a basso indice di massa corporea (BMI);
  • non ha avuto una perdita di peso significativa;
  • non presenta con chetoacidosi;
  • non ha parenti conosciuti con diabete di tipo 2;
  • ha bassi livelli di C-peptide, un indicatore dei livelli di insulina nel sangue.

L'unico modo per determinare se una persona ha il diabete autoimmune latente di età adulta (LADA) è attraverso la ricerca di anticorpi pancreatici (autoanticorpi). Questo test non è ancora parte della pratica clinica standard. Normalmente sono alti e presenti nella LADA anticorpi anti-cellule insulari (ICA), autoanticorpi insulina (IAA) e / o acido glutammico decarbossilasi (una proteina beta cellula nota come GAD). A diagnosi confermata il trattamento insulinico è indispensabile.