Controllo del pesoLa pratica di una regolare attività fisica dovrebbe essere un elemento quotidiano per migliorare la qualità di vita. Fare sport o movimento in genere significa stare bene con se stessi e con gli altri, socializzare, migliorare la propria efficienza psicofisica in tutti i momenti della vita (lavoro, famiglia, casa, eccetera).

I benefici del controllo del peso

E’ scientificamente provato che la pratica di una regolare attività fisica comporta benefici enormi per il nostro organismo: incrementa la forza ed il tono muscolare, rinforza le strutture osteoarticolari, previene i disturbi dell’apparato locomotore (lombalgie, artrosi, eccetera), migliora l’efficienza cardiaca e polmonare, previene i disturbi del circolo sanguigno (linfedemi, cellulite, fragilità capillare) e, soprattutto, aumenta l’autostima (ci vogliamo più bene perché appagati da noi stessi!).

Spesso, chi inizia un’attività sportiva lo fa con l’intenzione di perdere peso in eccesso, in genere accumulato per abusi alimentari e per una vita sedentaria. Tuttavia, quando ci pesiamo non sappiamo di cosa siamo fatti: la bilancia misura la massa corporea, il peso di un soggetto, ma non dice come questo peso è costituito (massa grassa, massa muscolare, ossa, liquidi, visceri, eccetera).

Attenti ad esagerare

La perdita di peso è dunque un momento da gestire oculatamente, poiché un calo ponderale può conseguire a:

  • deperimento (perdita di massa muscolare);
  • disidratazione (perdita di massa ossea);
  • emaciazione (perdita di grasso strutturale, importante per l’organismo);
  • dimagramento (perdita di grasso di deposito in eccesso);

Da quanto detto si capisce che una buona perdita di peso deve prevedere la perdita di massa grassa di deposito, solo in questo caso si può parlare di buon dimagrimento e di equilibrio nel controllo del peso.

Come ottenere i migliori risultati

Attività fisicaPer ottenere questo risultato, in genere duraturo nel tempo, una dieta ipocalorica bilanciata (che contenga quindi di tutto un po’ di tutto) ed una adeguata attività fisica sono presidi indispensabili. Affidarsi a personale sanitario qualificato non è mai un errore, poiché per una corretta perdita di peso servono diverse informazioni: parametri antropometrici (altezza, peso, indice di massa corporea, circonferenze), anamnesi alimentare, analisi della composizione corporea (effettuabile con plicometria, impedenzometria, DEXA), analisi predittiva del metabolismo basale, eventuali esami di sangue e di urine. L’associazione di dieta, attività fisica, ed eventuali presidi farmacologici come aiuti per dimagrire, devono essere sempre il frutto di un approccio gestito da medici.