Dieta in gravidanzaDurante il periodo della gravidanza di certo bisogna mangiare di più (si mangia per due!) poiché le calorie consumate sono superiori, tuttavia bisogna fare una certa attenzione a ciò che si mangia in gravidanza: da un lato non bisogna farsi mancare vitamine e minerali (frutta, verdura, ortaggi), dall'altro fibre, proteine e zuccheri.

Una dieta bilanciata è dunque ciò che serve, ma esistono anche alimenti che bisognerebbe evitare, come snack, patatine e merendine, il junk food (cibo spazzatura) in genere.

In un recente studio inglese, per valutare l'impatto di una dieta scorretta i ricercatori hanno nutrito alcune topoline gravide con del cibo spazzatura e, successivamente, hanno tenuto sotto osservazione i piccoli topolini.

L'analisi ha evidenziato che i topolini presentavano i problemi tipici causati da un'alimentazione scorretta: eccesso di adipe e dunque soprappeso, “ingrassamento” degli organi vitali come il fegato, sviluppo del diabete di tipo 2. Questo studio, rapportato all'uomo, indica la necessità dunque di attenzionare ciò che la donna in gestazione assume, puntando tanto al controllo della quantità ma, soprattutto, della qualità.

Per capirci: se si ha voglia di un dolce, beh, conteniamoci, ma soprattutto, evitiamo la brioche o il dolcino da bar, e puntiamo su qualcosa di naturale, magari fatto in casa, come un pan di spagna o dei biscotti al forno!