L'alluce valgo può portare limitazione funzionale e progressiva deformazione del piedeL'alluce valgo è una causa comune di dolore al piede, una patologia del piede comune di diverse eziologie, che può portare dolore, limitazione funzionale e progressiva deformazione del piede stesso.

Cos'è l'Alluce Valgo

L’alluce valgo consiste genericamente in una deviazione mediale del primo dito del piede verso le altre dita del piede (radiologicamente una deviazione di 15-20° è considerata anormale).

Questa deviazione sconvolge progressivamente la biomeccanica del piede, con conseguente sublussazione articolare. La sublussazione laterale produce una protuberanza sulla testa metatarsale (borsite) con versamento infiammatorio che rende la zona arrossata, dolente, specie se si strofina contro la scarpa. L'eziologia (la causa) di alluce valgo è alquanto controversa: ci sono certamente forme congenite, ereditarie, ma i fattori ambientali che scatenano la condizione sono tanti: calzature non adatte (a punta stretta, tacchi alti, eccetera), comuni più nelle donne che negli uomini (l’incidenza dell’alluce valgo è maggiore nelle donne con rapporto di 10:1).

Quali sono le cause dell'Alluce Valgo?

La pratica di sport o lavori usuranti (specie asimmetrici nel carico, come la danza) può essere un altro fattore predisponente, così come il sovrappeso o l’obesità, ma anche la concomitanza di alterazioni dell’appoggio plantare (piede cavo, crollo della volta metatarsale, deformità articolari) o di altre patologie può favorire l’insorgenza della patologia: iperostosi, fratture da stress, gotta, sesamoiditi, ulcerazioni, borsite o tendinite, artrite reumatoide, artrite psoriasica, ipermobilità articolare da sindrome di Ehlers-Danlos o sindrome di Marfan, sindrome di Down, sclerosi multipla, malattia di Charcot-Marie-Tooth, paralisi cerebrale, patologie metaboliche come il diabete.

Quali sono i sintomi dell'Alluce Valgo?

Come accennato, i sintomi sono classici e variamente riscontrabili:

  • deformazione del dito, che devia all’interno, talvolta sollevando il secondo dito
  • gonfiore (cipolla volgarmente detta!) della articolazione metatarso-falangea del primo dito
  • rossore della cute, che si presenta calda al tatto
  • dolore al tatto ed alla mobilizzazione
  • difficoltà alla deambulazione con dolore e zoppia

Deformità associate possono includere il dito a martello, il piede piatto flessibile o rigido, il piede cavo supinato. Diversi rilievi clinici hanno mostrato poi che l’alluce valgo (specie la forma monolaterale), è associata ad alterazioni del carico (scoliosi, bascullamenti del bacino,eterometria degli arti inferiori, eccetera). Le radiografie mostrano il grado di deformità, indicando la presenza di sublussazione dell'articolazione, eventuali erosioni o alterazioni della cartilagine.

Quali sono le terapie e i rimedi dell'Alluce Valgo?

La terapia si basa su diversi elementi:

  • ghiaccio in presenza di dolore
  • indossare scarpe adeguate (scarpe basse, con largo montaggio, con i lacci o con una tracolla regolabile)
  • uso di ortesi correttive (cuscinetti, divaricatori, ortesi plantari eccetera) nelle ore diurne e notturne)
  • anti-infiammatori e cortisonici (locali, per bocca o intra-muscolo)
  • antidolorifici
  • fisioterapia: utili il laser, e la terapia antalgica anti-infiammatoria (tens, ionoforesi, Frems, ultrasuoni in immersione)
  • infiltrazioni locali (ozonoterapia, cortisonici)

Nel 50% dei casi la terapia conservativa descritta può non essere risolutiva, e per ristabilire la qualità di vita del paziente necessita intervento chirurgico. Ad oggi grande applicazione trova la chirurgia percutanea, la artroscopia, sostitutive (quando possibile) della terapia chirurgica classica, che ha un’azione demolitiva importante. In questi casi il recupero è rapido negli interventi meno invasivi, più lento nelle modalità classiche.