Uomo muscoloso che beve integratore

L'arginina alfa-chetoglutarato (indicato anche con l’acronimo AAKG) è un elemento comune in molti alimenti di origine animale.

Cos'è Arginina alfa-chetoglutarato?

Il composto di alfa-chetoglutarato è un elemento biochimico capace di veicolare la L-arginina (aminoacido essenziale, che svolge diverse funzioni specie nella sintesi proteica) ed è uno dei più importanti trasportatori di ossido di azoto (NO) nelle vie metaboliche (un vasodilatatore molto potente, capace di aumentare l'intensità e la durata della pompa vascolare ottenuta durante un allenamento intensivo generalmente con carichi pesanti), oltre ad essere usato dal corpo per produrre energia utilizzabile da carboidrati, grassi e proteine.

A cosa serve l' arginina alfa-chetoglutarato?

Unito all'ammoniaca, crea l'acido glutammico, un precursore della glutammina. La AAKG è dunque un precursore della glutammina e quindi è utile nell’incrementare le scorte muscolari, lavora per ridurre gli effetti dannosi dell`ammoniaca nel corpo, ed incrementa la forza muscolare.

La scienza ha dimostrato che una intensa attività fisica incrementa il fabbisogno di questo aminoacido, che può comunque essere  integrato semplicemente con una sana alimentazione, dato che si trova facilmente nei prodotti di origine animale, ed in alcuni vegetali (arachidi e frutta secca in genere).

Diversi studi hanno dimostrato che oltre ad entrare nel ciclo dell'urea facilitando l'eliminazione dei prodotti di scarto che derivano dall'ossidazione degli aminoacidi, oltre ad una funzione plastica (partecipa alla sintesi proteica), ed al controllo del metabolismo dell'ossido nitrico di derivazione endoteliale la arginina è un aminoacido glucogenico, capace cioè di rifornire il corpo di glucosio in caso di carenza energetica.

In una recente ricerca scientifica, l’assunzione di 4 g di AAKG tre volte al giorno migliorava sensibilmente il massimale su panca orizzontale e le prestazioni al Test di Wingate, tanto per dare una idea delle funzioni che questo integratore può avere; ovviamente le utilità di questo integratore per uso sportivo sono molteplici poiché molteplice è la sua funzione biochimica, questa molecola rientra nel ciclo di krebs, favorendo quindi la produzione di energia, ma rientra come detto anche nel processo gluconeogenico, permettendo la sintesi di glucosio partendo da fonti non glucidiche come gli aminoacidi; infine rientra oltre che nella sintesi di alcuni aminoacidi come il glutammato (quindi glutammina), anche nella sintesi di prolina ed arginina.

Altri benefici dell' arginina alfa-chetoglutarato?

Appare dunque evidente che il suo uso a fini sportivi è ampiamente giustificato, sia per sport di potenza che di resistenza, tuttavia numerosi studi di recente fattura hanno evidenziato che l’uso di AAKG è da valutare in pazienti con nefropatie, poiché preserverebbe il bilancio azotato del paziente, ed avrebbe importanti funzioni in patologie come l'osteoporosi, l'aterosclerosi e l'artrite. Sulle modalità terapeutiche della AAKG è ancora precoce fare affermazioni in tal senso, tuttavia un integratore di questo genere va consigliato anche in pazienti con patologie come quelle indicate, specie se sono pazienti che hanno una alimentazione non perfetta o corretta.